TARI - Tassa Rifiuti

Gentile Contribuente,

       con la legge di stabilità 2020, art.1, comma 738, legge 27 dicembre 2019 n. 160, è stata abrogata, con decorrenza dall’anno 2020, l’imposta unica comunale (IUC) di cui all’art. 1, comma 639, legge 27 dicembre 2013 n. 147. Sopravvivono alla suddetta abrogazione, come imposte autonome e non più come componenti della IUC, l’IMU (Imposta MUnicipale propria) e la TARI (TAssa sui RIfiuti destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti) per la quale sono state fatte salve le disposizioni già contenute nella legge 147/2013 (art. 1, comma 780, legge 160/2019). Il tributo è dovuto a copertura integrale dei costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati avviati allo smaltimento, svolto in regime di privativa pubblica ai sensi della vigente normativa ambientale, a cui si aggiunge il tributo provinciale per l'esercizio delle funzioni di tutela, protezione e igiene dell'ambiente.

La Tassa sui Rifiuti (TARI) è determinata sulla base delle tariffe deliberate dal Comune e calcolate su base annua, in relazione agli usi e alla tipologia di attività svolte. In particolare:

- per le Utenze Domestiche (abitazioni e pertinenze), in base alla superficie tassabile (parte fissa) e ai componenti del nucleo familiare (parte variabile);

- per le Utenze Non Domestiche (UND - le attività economiche), in base alla superficie tassabile e alle categorie così come definite per comuni fino a 5000 abitanti.

Il tributo è dovuto da chiunque possieda, o detenga a qualsiasi titolo, locali o aree scoperte, a prescindere dall’uso a cui sono adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani.

Il Consiglio Comunale, con deliberazione n. 22 del 27/05/2022, ha approvato le tariffe relative all’anno 2022, e la Giunta Comunale, con deliberazione n. 60 del 27/06/2022, ha differito le scadenze delle rate di versamento al 18/07/2022 la prima o unica rata, al 31/08/2022 la seconda rata, al 30/09/2022 la terza rata e al 31/10/2022 la quarta rata.

Utenze Domestiche

Nella deliberazione di Giunta innanzi menzionata, si è dato mandato all'Ufficio competente di pubblicare l'avviso per la richiesta delle agevolazioni tariffarie alla luce dell'emergenza epidemiologica da COVID-19. Con Determina Dirigenziale al R.G. n. 236 del 10/08/2022, è stato pubblicato l'elenco degli ammessi a beneficiare della riduzione o della esclusione dal pagamento della TARI per l'anno 2021. Alle utenze interessate, nella tabella seguente, alla voce "Altri importi in avviso", verranno indicati gli importi dell'agevolazione applicata a riduzione dell'importo dovuto.

Utenze non Domestiche

Nella deliberazione del Consiglio Comunale n. 32 del 14/12/2021, si è stabilito che le somme di cui all'articolo 6 del D.L. n. 73/2021, verranno utilizzate per riconoscere agevolazioni TARI in favore delle utenze non domestiche (UND), interessate dalle chiusure obbligatorie o dalle restrizioni nell'esercizio delle rispettive attività causate dell'emergenza sanitaria da Covid-19. Le predette agevolazioni che si intendono applicare, sono di carattere assolutamente straordinario, avranno efficacia solo per l'anno 2021, e sono subordinate all'assenza di situazioni di morosità verso l'Ente. Le utenze prive di situazioni di morosità verso l'Ente, nella tabella seguente, alla voce "Altri importi in avviso", troveranno già indicati gli importi dell'agevolazione applicata. Le restanti utenze con situazioni di morosità, ai fini del riconoscimento della suddetta agevolazione, potranno regolarizzare la propria situazione entro il termine previsto per il versamento della terza rata.

Potranno essere richiesti chiarimenti all'ufficio nei giorni:

dal LUNEDI' al VENERDI' dalle ore 9:30 alle ore 12:30  -  il GIOVEDI' dalle ore 15:30 alle ore 17:30

 previa prenotazione al seguente nr. Telefonico 0836-332014 interno 6013 oppure alla

mail ufficiotributi@comune.cursi.le.it ed alla P.E.C.: protocollo.comune.cursi.le@pec.rupar.puglia.it 

Il pagamento potrà essere eseguito indifferentemente presso gli uffici postali o presso gli sportelli bancari, senza addebito di commissioni, presentando i moduli allegati alla presente comunicazione (modelli di delega F24 semplificati), da utilizzare per i versamenti sopra indicati. In caso di ritardo nella consegna degli avvisi di pagamento rispetto alla scadenza prevista del 18/07/2022, saranno ritenuti regolari i pagamenti effettuati entro e non oltre 15 giorni la data di ricevimento, senza incorrere nell'applicazione delle sanzioni e degli interessi.

Per i residenti all’estero, il pagamento può essere effettuato tramite bonifico bancario alla Tesoreria del COMUNE DI CURSI al seguente:

IBAN: IT 29 H 05262 79748 T20990000051       BIC/SWIFT: BPPUIT33

CAUSALE: PAGAMENTO TARI 2022 - Codice Fiscale Contribuente

L’invio del documento di pagamento è effettuato nei confronti di tutti i soggetti che risultano iscritti e che non si sono cancellati dall’archivio dei soggetti tenuti al pagamento della tassa sui rifiuti. In caso di variazione o cessazione non comunicata, invitiamo a presentare regolare denuncia utilizzando i modelli scaricabili dal sito www.comune.cursi.le.it .

Qualora i dati riportati non fossero corrispondenti o risultassero assenti, è necessario comunicare tempestivamente all'Ufficio Comunale i dati esatti.

X
Torna su